Pietro Mollica: Tindaro Web è l’app del mese in Germania!

L’applicazione “beauty care” pubblicata pochi mesi fa dal giovane sviluppatore italiano Pietro Mollica è tra le più gradite in Germania, al punto da entrare nella classifica delle applicazioni stilata da App Android Google Play Charts . Apprezzatissima anche in Italia, l’applicazione Tindaro Web di Pietro Mollica era nata per gestire la cura del corpo degli sportivi e, nel giro di un paio di edizioni, ha trovato la sua forma perfetta come applicazione per la cura della pelle. Al momento in cui scriviamo l’app Tindaro Web è alla sua versione 2.01.04, “molto probabile che ci sarà un nuovo aggiornamento entro l’estate per introdurre altri linguaggi nell’interfaccia d’uso”, ha dichiarato Pietro Mollica dal suo ufficio in Milano.

Un’applicazione per la cura della pelle

Delle volte succede: quando si usano fin troppi prodotti per la cura della pelle, può capitare che questa s’irriti, creando così problematiche durante la giornata. Avere una pelle irritata può anche creare varie problematiche al livello estetico, mettendoci in seria difficoltà quando dobbiamo magari incontrare qualcuno durante il giorno. E’ sicuramente un grosso fastidio che può ostacolare il nostro normale vivere quotidiano, in più d’un semplice senso.

In particolare, le cause d’una pelle irritata individuate da Tindaro Web possono essere:

  • Uso eccessivo di creme esfolianti. La nostra pelle ha sempre bisogno di recuperarsi fra diverse applicazioni di creme che hanno un azione esfoliante. In verità, questo va anche detto per le creme o altri prodotti che hanno un azione particolare sulla pelle. Un eccessiva cura insomma può comportare problemi sul lungo andare.
  • Uso di saponi o altri prodotti incompatibili. Questo può anche spuntare nel tempo: detergenti o creme che possono irritare la pelle perché sono semplicemente incompatibili, magari per allergie o altri elementi corporei.
  • Un uso irregolare dei prodotti. Simile all’incompatibilità, ma la pelle in questo caso non è “pronta” e come tale può reagire male all’applicazione delle creme.
  • Una combinazione di creme che può provocare una reazione avversa. A volte usare due creme differenti può creare una reazione che può irritare la pelle.

Adesso che abbiamo analizzato le cause, vediamo quali sono le soluzioni ideali per ridurre o eliminare l’irritazione della pelle:

  • Smettete di usare creme per un po’. Passate dell’acqua di tanto in tanto in modo da rimuovere qualsiasi traccia di crema rimasta sulla pelle, lasciatela riposare così da assorbire ogni elemento aggressivo.
  • Usate creme più delicate. Cambiate Brand oppure cercate creme ipoallergeniche, prodotti che usano ingredienti più naturali e non provocano brutte reazioni nel tempo.
  • Usate dei prodotti a base di Idrocortisone. Si tratta d’un prodotto più aggressivo ma può mettere a tacere immediatamente anche le irritazioni più aggressive.
  • Ovviamente, provate il metodo classico di passare un bel po’ d’acqua fredda per vedere se l’irritazione retrocede.

Detto ciò, le soluzioni sono semplici e contenute. Se le irritazioni contano a farsi notare di tanto in tanto, sarà tempo di fare una visita dal dermatologo per capire se si tratta d’una qualche allergia particolare.

COLLEGAMENTI RAPIDI DAL BLOG DI PIETRO MOLLICA

PIETRO MOLLICA

PIETRO MOLLICA

PIETRO MOLLICA

PIETRO MOLLICA

PIETRO MOLLICA

PIETRO MOLLICA

PIETRO MOLLICA

PIETRO MOLLICA

PIETRO MOLLICA

PIETRO MOLLICA TINDARO

PIETRO MOLLICA TINDARO

PIETRO MOLLICA TINDARO

PIETRO MOLLICA TINDARO

Dal blog di Pietro Mollica un approfondimento su Blueprint, la certificazione professionale di Facebook

Lo sviluppatore di Tindaro Web Pietro Mollica è anche autore di un bellissimo blog che offre spunti e suggerimenti sul mondo dell’informatica e delle nuove tecnologie digitali. Visto il legame che abbiamo con la precedente rubrica sulle migliori certificazioni gratuite da prendere online, ci interessava in particolar modo condividere questo articolo su Facebook Blueprint, un programma di formazione e certificazione nato nel 2016 e riconosce competenze di livello avanzato sull’insieme di app e servizi di Facebook (quindi anche Instagram, Messenger e WhatsApp). L’obiettivo è di qualificare persone che vogliono diventare professionisti esperti di Facebook Advertising, Facebook Community e Facebook Marketing. 

Le certificazioni specifiche offerte da Facebook attestano quindi, che si è davvero competenti nelle varie aree del Facebook Marketing, dalla pianificazione alla gestione delle campagne pubblicitarie, fino all’analisi dei risultati.

Le certificazioni sono otto:

Addetto al marketing digitale (DigAital Marketing Associate): valuta le competenze fondamentali per la creazione e la gestione delle inserzioni su Facebook, Instagram e Messenger, nonché la relativa creazione di report. L’esame dura 90 minuti ed è disponibile in lingua inglese (oltre che in spagnolo, portoghese, cinese, tedesco e coreano).

Professionista si scienza del marketing: misura le competenze relative all’utilizzo di informazioni, dati statistici e misurazioni per formulare consigli sul marketing in modo informato. L’esame dura 105 minuti. I candidati ideali per questa certificazione hanno all’incirca 3 anni di esperienza in consulenza su strategie di misurazione ed esecuzione di ricerche, conoscenze statistiche e capacità di elaborazione dei dati.

Creative Strategy Professional: accerta la comprensione avanzata e l’applicazione strategica delle nozioni di base su mobile relative alle app e ai servizi di Facebook. L’esame dura 90 minuti ed è solo in lingua inglese.

Professionista della pianificazione pubblicitaria: misura le competenze nella progettazione di strategie per i contenuti multimediali di Facebook in grado di allineare obiettivi di business e piani di marketing. L’esame dura 105 minuti ed è solo in lingua inglese.

Media Buying Professional: attesta le competenze nella gestione delle campagne per il raggiungimento degli obiettivi di business necessari per acquistare inserzioni su Facebook, Instagram e Messenger. L’esame dura 105 minuti ed è solo in lingua inglese.

Marketing Developer: misura l’implementazione tecnica delle soluzioni di marketing (pixel di Facebook, eventi standard, conversioni personalizzate). L’esame dura 90 minuti ed è solo in lingua inglese.

Advanceded Marketing Developer: valuta l’implementazione tecnica di soluzioni avanzate (eventi nell’app/SDK, inserzioni dinamiche, conversioni offline). L’esame dura 90 minuti ed è solo in lingua inglese.

Advertising API Developer: attesta le competenze tecniche nella configurazione e risoluzione di problemi relativi alle integrazioni dell’API Marketing.

Community Manager: si distingue per la conoscenza avanzata delle best practice e degli standard di gestione della community online. L’esame dura 90 minuti ed è solo in lingua inglese. L’esame dura 105 minuti ed è solo in lingua inglese.

Per potersi iscrivere e sostenere gli esami di certificazione di Facebook è necessario avere un account Facebook Blueprint eun account Certmetrics. Per ogni esame inoltre, sono disponibili una serie di corsi online completamente gratuiti offerti da Facebook. Ciò significa che si può studiare tutto il percorso Bluprint senza per forza dare l’esame, che resta facoltativo, ricorda Pietro Mollica.

Un altro video dal canale di Pietro Mollica Tindaro Web:

 

 

 

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto